25 Aprile 2024

Assoturismo e Federconsumatori chiedono interventi urgenti della Regione e propongono un tavolo di coordinamento a tutela di turisti e viaggiatori.

L’ennesimo caso di una turista rapinata in un treno della Circum, le aggressioni nelle stazioni,  il paradosso del Campania Express e le difficoltà per raggiungere le aree interne oltre  alla mancanza di sicurezza ed i gravi disagi per le condizioni di trasporto pubblico in Campania.

“Il caso della turista scippata ieri  in un treno della Circum diretto a Sorrento come dell’aggressione ad alcuni viaggiatori nei pressi della stazione di Napoli sono solo gli ultimi in ordine di tempo per una situazione ormai diventata insostenibile– dichiara il delegato Assoturismo Agostino Ingenito – E  con la mancanza di servizi, sicurezza e trasporti ormai allo sfascio, perdiamo ulteriore appeal turistico, rendendo ancora più complicata una stagione che à si preannuncia assai incerta”. Dalle associazioni turistiche Confesercenti  e da Federconsumatori parte dunque l’allarme e la richiesta di un coordinamento istituzionale che possa affrontare le diverse problematiche. “Gli utenti e i viaggiatori lamentano le gravi condizioni che sono costretti a subire quotidianamente per la fatiscenza dei treni, il sovraffollamento e la mancanza di sicurezza – dichiara il presidente Federconsumatori Rosario Stornaiuolo – Viene violato sistematicamente il diritto alla mobilità dei cittadini  e turisti, è necessario che la Regione si attivi per far fronte alle emergenze”.  Si punta l’indice anche sul paradosso del Campania Express che viaggia vuoto sui binari da e per Sorrento.

“Gli alti costi del ticket scoraggiano i turisti che preferiscono utilizzare le normali corse, affollando ulteriormente treni già in cattivo stato di manutenzione e che provocano con la riduzione delle corse, ulteriori  e gravi disagi ai pendolari commenta Ingenito –  “Non c’è alcuna sostenibilità neppure percepita per i trasporti pubblici regionali, va male anche per quelli marittimi, ritenuti onerosi e sovraffollati, anche quest’anno non ci sarà il Metro del Mare e certo non sembra facile orientarsi con le strade spesso trafficate o impercorribili come nel Cilento e nelle aree interne”. – La recensione online corre sul web e con esse le foto scattate e denunce  da turisti inorriditi della condizione in cui  versa la nostra rete dei trasporti.  Dalle due associazioni viene proposta la costituzione di un coordinamento e l’avvio di progetti condivisi. “Inutile far alcun programma di incremento turistico ( il sondaggio Federculture ci vede ultimi in ordine di arrivo di turisti stranieri, solo l’8% al Sud)  Servono soluzioni rapide e concrete commentano  Ingenito e Stornaiuolo, siamo consapevoli che la giunta si è appena insediata ma confidiamo in un intervento del Governatore per far fronte alle emergenze e avviare soluzioni condivise.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Verified by MonsterInsights