18 Maggio 2024

 

La stagione musicale realizzata dall’Associazione Talenti Vulcanici chiude, sabato 4 dicembre (ore 19.30, Chiesa di Santa Caterina da Siena) con un omaggio ad uno dei più grandi compositori del secolo scorso, Mario Castelnuovo-Tedesco

Duilio Meucci alla chitarra eseguirà – insieme al quartetto d’archi Caméra Musique Ensemble – il “Quintetto Op. 143”, prima opera cameristica del compositore e ad oggi il suo capolavoro tra quelli che prevedono la chitarra in combinazione con altri strumenti.

Il concerto dal titolo “Appunti per una sopravvivenza” riprende il successo del disco “Notes” recentemente pubblicato da Stradivarius Italia Dischi, dedicato alla riscoperta del repertorio del compositore toscano. 

“Se l’epistola fosse una composizione musicale – sottolinea Meucci – Mario Castelnuovo-Tedesco sarebbe stato un Maestro anche di questa forma. Le sue lettere hanno steso un ponte di fondamentale importanza per lo sviluppo della chitarra, tra il mondo musicale europeo e quello del dorato rifugio americano, dove il compositore fiorentino di discendenza ebraica, sarebbe stato costretto ad un lunghissimo e sofferto esilio dovuto dalla promulgazione delle Leggi Razziali. Attraverso i suoi ‘Appunti’, i suoi scritti, i suoi ricordi, e le sue memorie simboliche e musicali, scopriremo il mondo vivacemente neoclassico di questo grande musicista legato indissolubilmente alla tradizione.”

Il concerto è l’ultimo tassello sia del ciclo “Babelicantes – suoni diversi dalla Torre di Babele” ideato dallo stesso Duilio Meucci e realizzato dall’Associazione Talenti Vulcanici e da Caméra Musique, sia di una programmazione che da giugno scorso ha visto esibirsi artisti di fama internazionale e giovani professionisti capaci di “tradire la tradizione”, mostrando visioni musicali innovative e originali.

 

Biglietto unico euro 5. Info www.talentivulcanici.it. Prenotazione obbligatoria scrivendo a info@talentivulcanici.it.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità
Verified by MonsterInsights