18 Aprile 2024

La danza contemporanea in tutte le sue variazioni di genere e sperimentazioni. Torna con l’estate la rassegna itinerante Oltre la linea summer 2023 e fa tappa all’Anfiteatro del Museo Nazionale di Pietrarsa, il 5, 6 e 7 settembre, alle ore 21.00. L’evento, promosso e organizzato dal Teatro Pubblico Campano, gode del sostegno della Regione Campania. Giunta alla sua XIII edizione, la rassegna Oltre la linea è ideata dall’associazione Itinerarte con la finalità di rendere il pubblico emotivamente partecipe dell’esperienza sensoriale multipla che il danzatore vive quando è in scena. E lo fa mettendo insieme più realtà operanti nell’ambito della danza contemporanea. Saranno 8 le compagnie che in questa edizione si esibiranno complessivamente in 11 brevi performance, distribuite nei tre giorni della rassegna.

A esibirsi il 5 settembre, saranno le compagnie: Akerusia Danza in Canone VariatoArtgarage in BloomTerra Galleggiante in Pelle, studio sul pube nudoCompagnia giovanile Centro Studi Danza in The Lightness of love.

Oltre la linea summer 2023 è organizzato in collaborazione con il Museo di Pietrarsa; si ringraziano la direzione e lo staff.

Canone Variato

Akerusia Danza

Una modulazione musicale in cui i corpi dei danzatori si affiancano e si intersecano con un ritmo visivo che rimanda, in una successione di presenze e vuoti, a un’atmosfera lieve e poetica. Il legame con la musica e la sua rigorosa struttura basata su di un calcolo geometrico, è innegabile e molto stretto, quasi come se vi fosse un tentativo di trasferire nel movimento dei danzatori il valore assoluto delle melodie.

Coreografie: Sabrina d’Aguanno

Produzione Akerusia Danza

Direzione artistica Elena D’Aguanno

Interpreti: Ludovica Mormile; Althea Esposito; Sabrina Volpe; Vittoria Vattucci; Gioele Barrella (compagnia giovanile)

The Lightness of love

Compagnia giovane del Centro Studi Danza, diretto da Nunzia Accardo

Una coreografia che evoca il sentimento dell’amore e la ricerca della leggerezza dell’animo umano attraverso la danza come linguaggio capace di creare mondi e segni sensibili e percorribili. Un attraversamento e sguardo al mondo femminile, ai suoi desideri e la sua delicatezza.

Coreografia: Fabrizio Varriale

Interpreti: Chiara Maria Di Lucia, Anna Firmicola, Federica Improta, Gaia Nilvetti, Alessia Parisi

Bloom

Compagnia Artgarage; gruppo artistico HumanBodies
Nonostante sia fortemente attratto dal concetto di comunità, l’individuo è indipendente da

ciò che lo circonda ed è parte fondamentale di un gruppo: la sua “fioritura” e la successiva autoaffermazione arricchisce sé stesso, gli altri ed il mondo esterno creando bellezza e movimento. Di Niko Piscopo

Pelle Studio Sul Pube Nudo

Terra Galleggiante

È uno spettacolo di teatro danza contemporaneo, ideato, diretto e interpretato da Alessandra Fumai con Cristina Da Ponte e Martina Auddino. Questo studio matura attraverso l’integrazione di una indagine antropologica, effettuata mediante interviste e incontri con gruppi di donne, con la ricerca performativa. Punta all’esplorazione del corpo femminile, delle sue forme e del “corpo adeguato” agli attuali standard economico-sociali ed estetici. Pelle esprime la volontà di dare una forma alle testimonianze delle donne coinvolte nella ricerca, indagando, attraverso il linguaggio artistico, alcune ricadute fisiche, emotive e psicologiche della cultura di genere nel mondo occidentale. Utilizzando la voce, la danza e la mimica le tre donne in scena riportano i risvolti intimi e talvolta comici di questa condizione.

Regia e ideazione figure e maschere: Damiano Privitera.

6 settembre

Akerusia danza in Forse Sì Forse No

Mart Dance Company in Dark Evolution

Arabesque in Amorosa-Mente


7 settembre

Campania danza in Tracce di danza

Mart Groove Crew in WARning

Artgarage in The last stop

Skaramacai in Uscita di Emergenza

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità
Verified by MonsterInsights