Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli: aperto il bando di concorso per l’edizione 2020 con focus sulle conseguenze dell’epidemia da Covid-19

La prossima edizione, la XII, avrà come tema “Diritti in ginocchio: pandemia, sovranismi e nuove discriminazioni”
Anche nel 2020 il Festival del Cinema dei Diritti Umani si farà, avvalendosi anche degli strumenti digitali che tutti noi abbiamo imparato a conoscere in questi mesi di quarantena obbligata e smart-working. Ad annunciare l’apertura del XII concorso cinematografico sono stati il coordinatore Maurizio Del Bufalo e i componenti del Direttivo del Festival nelle scorse ore.

Il titolo dell’edizione di quest’anno, “DIRITTI IN GINOCCHIO – Pandemia, sovranismi e nuove discriminazioni”, è la conferma che la dodicesima edizione del Festival sarà dedicata alle conseguenze della pandemia da coronavirus sui Diritti Umani in ogni angolo del mondo.

Leggi tutto

ESTATE a CORTE: una invincibile estate di cinema nel ventre dei Quartieri Spagnoli

Organizzazione: FOQUS Fondazione Quartieri Spagnoli, Associazione Movies Event, Bronx Film

Direzione artistica: Giuseppe Colella, Fabio Gargano, Pietro Pizzimento

 

dal 7 luglio al 24 agosto nel cortile di via Portacarrese a Montecalvario

Start proiezioni: ore 21 | Biglietti: 5€ | Capienza: 180 spettatori.

 

Proiezioni e incontri. Dialoghi con attori__registi_musicisti_sceneggiatori.

Tra gli ospiti: Guido Lombardi e Nelson | Francesco Lettieri e Peppe Fiore |

Toni D’Angelo | Marco D’Amore

 

martedì 7 e mercoledì 8 luglio anteprima nazionale

Il ladro di cardellini, regia di Carlo Luglio

Leggi tutto

Cinema, Marco D’Amore: “Streaming opportunità per emergenti”

L’attore e regista ha presentato “L’immortale” alla serata conclusiva della 18a edizione dell’Ischia Film Festival: “A ottobre il via alle nuove riprese di Gomorra”

“Da spettatore old style, credo ci sia una profonda differenza tra la condivisione e l’emozione di una proiezione con il pubblico e la distribuzione online, in streaming, di un film. Ritengo però che il web possa aiutare sempre più una serie di meravigliosi film italiani, prodotti poetici e di qualità, a rivolgersi a una platea ampia, soluzione altrimenti preclusa per le logiche della distribuzione nelle sale, che potrebbe penalizzarli. Ecco, la distribuzione su piattaforme online è certamente una delle strade possibili”.

Leggi tutto