Si intitola “Black Telemann”, in omaggio al settecentesco compositore tedesco, il concerto dell’Ensemble Barocco di Napoli con cui, giovedì 18 aprile (ore 20.30, al Teatro Sannazaro) si conclude la stagione musicale dell’Associazione Alessandro Scarlatti presieduta da Oreste de Divitiis.

“Black Telemann – sottolinea Tommaso Rossi, direttore artistico della Scarlatti e, in questa circostanza, anche solista dell’Ensemble Barocco – nasce dal desiderio di contribuire alla conoscenza di un grandissimo autore tedesco, non particolarmente frequentato (soprattutto in Italia) rispetto ai suoi contemporanei Johann Sebastian Bach e Georg Friedrich Händel, ma certamente figura di assoluto rilievo al pari di loro nella storia della musica”.   Di Georg Philipp Telemann (Magdeburgo 1681, Amburgo 1767) vengono eseguiti a Napoli la “Ouverture, Suite in mi minore” dalla “Musique de Table”, il “Concerto in re maggiore”, il “Concerto in mi minore”. Una selezione di brani che ha quale strumento protagonista il flauto, sia dolce che traverso, affidato qui all’esecuzione di due solisti affermati, Laura Pontecorvo e Tommaso Rossi, e ai musicisti dell’Ensemble Barocco formato da Rossella Croce e Marco Piantoni (violini), Vezio Jorio (viola), Manuela Albano (violoncello), Giorgio Sanvito (contrabbasso), Patrizia Varone (clavicembalo).

“Intorno a questo compositore siamo riusciti a realizzare – aggiunge Tommaso Rossi – un lavoro complesso che unisce le possibili combinazioni timbriche ed i diversi generi della musica strumentale del tempo (suite, concerto, sonata), nel rispetto di quello “stile misto” – il combinato di stile italiano, francese e tedesco – che è la sintesi dell’opera di Telemann”. La serata a Napoli propone , inoltre, la prima esecuzione assoluta del brano originale di Pasquale Corrado che dà il titolo all’intero concerto, “Black Telemann”.

Questa composizione, commissionata dalla rete R.E.A.CO (sigla in cui si uniscono numerose istituzioni concertistiche italiane), propone una riflessione sull’attualità del messaggio di Telemann e sul suo collocarsi nella nostra modernità ancora come generatore di nuovi possibili scenari musicali. In “Black Telemann”, Pasquale Corrado esplora le possibili metamorfosi di un frammento del “Concerto in mi minore” per flauto dolce, flauto traversiere, archi e basso continuo di Telemann,  dove il tradizionale impianto del concerto barocco è sostituito da un meccanismo fluttuante e mutevole che mette in discussione il concetto stesso di orchestra e i rapporti  tra gli strumenti e le sezioni che la compongono.

Biglietti: euro 25 platea, euro 18 galleria (ridotto under 30 euro 12).

Informazioni: www.associazionescarlatti.it

Associazione Alessandro Scarlatti

“CON LA TESTA NELLA MUSICA”

STAGIONE CONCERTISTICA 2023/2024

Napoli – Teatro Sannazaro, Teatro Acacia, Teatro Mercadante

ottobre 2023 / aprile 2024

Giovedì 18 aprile 2024, Teatro Sannazaro (ore 20.30)

LAURA PONTECORVO, flauto traversiere
TOMMASO ROSSI, flauto dolce e flauto traversiere

ENSEMBLE BAROCCO DI NAPOLI

Rossella Croce e Marco Piantoni (violini), Vezio Jorio (viola), Manuela Albano (violoncello),

Giorgio Sanvito (contrabbasso), Patrizia Varone (clavicembalo).

BLACK TELEMANN

Programma

Georg Philipp Telemann – “Ouverture, Suite in mi minore TWV 55:e1” dalla “Musique de Table”, per 2 flauti traversieri, archi e basso continuo;

Pasquale Corrado –  “Black Telemann” (prima esecuzione assoluta – commissione della Rete R.E.A.C.O), per flauto dolce, flauto traversiere, archi e basso continuo;

Georg Philipp Telemann – “Concerto in re maggiore TWV 54:d1” per violino e violoncello obbligati, 2 flauti traversieri, archi e basso continuo

Georg Philipp Telemann – “Concerto in mi minore TWV 52: e1” per flauto dolce, flauto traversiere, archi e basso continuo 

Ensemble Barocco di Napoli – scheda breve

L’Ensemble Barocco di Napoli è stato costituito su iniziativa di Tommaso Rossi, Raffaele Di Donna e Marco Vitali e ha esordito il 2 maggio del 2010 in occasione del 350° anniversario della nascita di Alessandro Scarlatti. Da quel momento, nell’ambito delle attività dell’Associazione Alessandro Scarlatti di Napoli, ha realizzato numerosi programmi incentrati sulla musica del grande compositore, nell’ambito di un vero e proprio progetto di ricerca che ha portato, nel 2012, alla prima realizzazione discografica dell’Ensemble, dedicata all’integrale delle cantate con flauto obbligato di Scarlatti. Nel 2014 è stato pubblicato il secondo cd del gruppo, con le sonate per flauto di Leonardo Leo, in prima registrazione assoluta. L’ensemble si è esibito per Radio3 e nelle ultime stagioni è stato invitato al Festival di Musica Antica di La Valletta (Malta), Ravello Festival, Festival Leonardo Leo di Brindisi e nelle stagioni dell’Opera Giocosa di Savona, Magie Barocche di Catania, A.M.A Calabria Concerti, Istituzione Universitaria di Concerti di Roma, Accademia degli Sfaccendati, Concerti della Normale di Pisa. È stato pubblicato nel 2019 per l’etichetta Sony-Deutsche Harmonia Mundi il progetto Il Soffio di Partenope, dedicato alla musica per strumenti a fiato di autori di area napoletana, nell’ambito di un progetto di ricerca in collaborazione con l’Abchordis Ensemble di Basilea. Nel 2021 ha visto la luce il CD con le sonate per flauto di Robert Valentine, dal titolo Un inglese a Roma.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità
Verified by MonsterInsights