Erika Chiappinelli: visite guidate dal 3 all'11 dicembre
SABATO 3 DICEMBRE 2022 DALLE ORE 10:30 ALLE 12:30

Il Moiariello, da Foria a Capodimonte: c’è chi scende e c’è chi sale

Andiamo alla scoperta della Salita del Moiariello, la “Posillipo dei poveri”.
La collina che sale verso Capodimonte in passato era occupata da boschi e campagne, masserie e orti.
Del passato agricolo oggi è rimasto ben poco, ne resta traccia nel nome “Moiariello”, che deriva da “moio” o “moggio”, antica unità di misura agraria che corrisponde a un terzo di ettaro.
La salita, dove hanno abitato medici e scienziati, offre spunti panoramici e spunti per raccontare la storia della città.
Partendo dalla Caserma Garibaldi, in via Foria, raggiungeremo Capodimonte, attraverso la salita Montagnola e poi attraverso le rampe Ottavio Morisani. Vedremo, dall’esterno, la Torre del Palasciano, che un tempo fu residenza del fondatore della Croce Rossa, l’Osservatorio Astronomico, voluto da Giuseppe Bonaparte e da Gioacchino Murat durante il decennio francese, e tanti altri edifici storici.
Il fascino dei luoghi del passato ci accompagnerà per tutto il percorso. Al ritorno, scenderemo attraverso i gradini fino a via Foria.
Appuntamento sabato 3 dicembre alle ore 10e30 all’esterno della Caserma Garibaldi, in via Foria 90.
Durata del percorso: 2 ore circa
Contributo per il tour: 10 euro a persona
Prenotazione obbligatoria entro giovedì 1 dicembre alle 23 tramite email all’indirizzo erika83e@gmail.com oppure tramite sms o whatsapp al numero 3492949722.
L’itinerario si svolgerà con un minimo di partecipanti, la conferma definitiva verrà data ai prenotati venerdì 2 dicembre, in mattinata.
L’itinerario è curato dalla dott.ssa Erika Chiappinelli, guida turistica abilitata della Regione Campania.
Si consiglia di indossare scarpe comode.
POSTI LIMITATI!
link dell’evento: https://fb.me/e/3qXoEJTy1
 
DOMENICA 4 DICEMBRE 2022 ALLE ORE 10:30
 

Certosa di San Martino e Pedamentina: c’è chi scende e c’è chi sale

Approfittiamo dell’iniziativa #domenicaalmuseo , che prevede l’ingresso gratuito nei siti statali la prima domenica di ogni mese, per visitare la Certosa di San Martino.
La Certosa è, probabilmente, con le sue sezioni dedicate alla storia e alle arti napoletane, il museo più rappresentativo della città di Napoli.
Costruita a partire dal 1325 circa, viene restaurata nel corso dei secoli, e, da un’iniziale aspetto gotico, diventa uno degli esempi più eclatanti del barocco napoletano, grazie alle opere di artisti come Cosimo Fanzago e Niccolò Tagliacozzi Canale.
Artisti del calibro di Luca Giordano, Jusepe De Ribera, Battistello Caracciolo e Domenico Gargiulo hanno decorato gli ambienti della chiesa e delle sale del quarto del priore.
La Certosa di San Martino, un tempo luogo di clausura del rigido ordine monastico dei certosini, oggi, in quanto museo, ospita la sezione presepiale, la Cona dei Lani, la sezione del Quarto del Priore, i chiostri con il cimitero dei monaci, l’androne delle carrozze, e tante altre sezioni. Offre, inoltre, scorci panoramici senza eguali sulle vigne, sulla città e sul golfo di Napoli.
Al termine del tour all’interno della Certosa, percorreremo la Pedamentina di San Martino, fino a Montesanto.
Lungo i 414 gradini della Pedamentina, una delle più belle scale di Napoli, ci soffermeremo sul panorama e individueremo, dall’alto, i monumenti più importanti della città.
Una volta arrivati a Montesanto, potrete raggiungere nuovamente il punto di partenza con la funicolare, o restare al centro.
 
POSTI LIMITATI!
INFO E PRENOTAZIONI:
L’itinerario si svolgerà domenica 4 dicembre alle ore 10e30, prenotazione obbligatoria entro venerdì 2 dicembre alle ore 23.
La visita si svolgerà con un minimo e un massimo di partecipanti, la conferma definitiva verrà data ai partecipanti il giorno sabato 3 dicembre, in mattinata.
Per prenotare, inviare un SMS o un whatsapp al numero 3492949722 oppure inviare una mail all’indirizzo erika83e@gmail.com e specificare nome, cognome e recapito telefonico.
Contributo richiesto per la visita guidata: 10 euro a persona
Biglietto di ingresso al Museo della Certosa di San Martino gratuito per l’iniziativa #domenicaalmuseo
Appuntamento alle ore 10e30 all’ingresso della Certosa, Largo San Martino.
In caso di pioggia, dopo la visita della Certosa, percorreremo le strade del Vomero per vedere le ville liberty, invece di percorrere la Pedamentina.
Itinerario a cura della dott.ssa Erika Chiappinelli, guida turistica abilitata della Regione Campania
link dell’evento:
https://fb.me/e/3X8ZT542j
POSTI LIMITATI!
durata del tour: due ore e mezza
 
DOMENICA 4 DICEMBRE 2022 DALLE ORE 16:00 ALLE 18:00
 

Domenica gratuita al MANN – Museo archeologico nazionale di Napoli

Approfittiamo dell’ingresso gratuito, previsto dall’iniziativa #domenicaalmuseo, per visitare il Museo Archeologico Nazionale di Napoli.
Quali erano le tradizioni e le usanze degli antichi romani?
Scopriremo la storia del palazzo, i reperti e gli affreschi sepolti dall’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C. e la collezione Farnese.
Lo svolgimento del tour verrà confermato al raggiungimento di un numero minimo di prenotazioni.
POSTI LIMITATI per rispetto delle norme anti-contagio.
Itinerario e visita guidata a cura della guida turistica abilitata della Regione Campania Erika Chiappinelli.
Prezzo del tour: 10 euro a persona
Verranno forniti whisper e auricolari al raggiungimento di un certo numero di partecipanti.
Durata del tour: 2 ore circa
Appuntamento all’ingresso del museo (lato esterno, a sinistra) domenica 4 dicembre alle ore 16. Si raccomanda puntualità.
Prenotazione obbligatoria entro venerdì 2 dicembre alle 23 tramite email all’indirizzo erika83e@gmail.com o tramite SMS o WhatsApp al numero 3492949722
link dell’evento: https://fb.me/e/2j9l99Rua
 
GIOVEDÌ 8 DICEMBRE 2022 DALLE ORE 15:00 ALLE 18:00
 

Le origini di Neapolis: tour del centro storico con Chiostro di Santa Chiara

Conoscete le origini di Napoli? La città greco-romana, oggi nota come “centro antico”, trova le sue origini nel V sec. a.C., quando fu fondata secondo uno schema ippodameo, un incrocio tra cardini e decumani, circondato da mura, con delle porte. La chiamarono Neapolis, “città nuova”, perché “nuova” rispetto all’insediamento precedente, sul mare, dell’VIII sec. a. C.
I decumani sono tre: quello superiore, l’Anticaglia, nell’antichità zona di teatri; il decumano maggiore, con l’antico foro e le chiese gotiche, e quello inferiore, Spaccanapoli, che taglia in due la città.
Visitiamo la Cappella del Tesoro di San Gennaro all’interno del Duomo di Napoli e il Chiostro maiolicato della Basilica di Santa Chiara.
Durata del tour: tre ore
Costo del tour: 15 euro a persona (biglietto di ingresso del Chiostro di Santa Chiara escluso).
ragazzi da 8 a 15 anni: 10 euro a persona, biglietti di ingresso esclusi.
I posti sono limitati per rispettare le norme anti-covid di distanziamento.
INFO E PRENOTAZIONI:
Appuntamento in piazza del Gesù, accanto all’obelisco dell’Immacolata, giovedì 8 dicembre alle ore 15.
Prenotazione obbligatoria entro martedì 6 dicembre alle ore 23: inviare una mail a erika83e@gmail.com o contattare tramite sms o whatsapp il numero 3492949722
Fornire nome, cognome e recapito telefonico, e indicare la data per la quale si vuole prenotare il tour
Il tour si svolgerà al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti, la conferma definitiva verrà data ai prenotati mercoledì 7 dicembre, in mattinata.
POSTI LIMITATI
L’itinerario è a cura della dott.ssa Erika Chiappinelli, guida turistica abilitata della Regione Campania
Link dell’evento: https://fb.me/e/2xNp8UrYm
 
VENERDÌ 9 DICEMBRE 2022 DALLE ORE 10:00 ALLE 13:00
 

Dal Rione Sanità ai quartieri spagnoli, tra vichi e vicarielli

Partiremo da Porta San Gennaro, in piazza Cavour, per raggiungere quella che una volta era la necropoli della città, al di fuori delle mura. Scopriremo i vicoletti del Rione Sanità, i suoi palazzi settecenteschi, come il Palazzo dello Spagnuolo, la Chiesa di Santa Maria alla Sanità e il culto di San Vincenzo Ferrer. Ne approfitteremo anche per ammirare i murales e per parlare del progetto di rivalutazione del quartiere. Da lì raggiungeremo a piedi i quartieri spagnoli, il reticolo di vicoli alle spalle della famosa via Toledo. Costruiti negli anni ’30 del sedicesimo secolo, per volontà del viceré Pedro da Toledo, per poter stanziare le truppe spagnole, i quartieri hanno subito fino a qualche anno fa la pessima fama di zona pericolosa all’interno della metropoli partenopea. Grazie a numerosi interventi, la maggior parte dei quali “partiti dal basso”, i quartieri spagnoli sono oggi uno dei punti focali del turismo della città.
Vedremo il largo degli artisti, con il famoso murales di Maradona e la Iside di Francisco Bosoletti, il vico Totò, i murales di Cyop&kaf, parleremo della sedia delle edicole sacre e della “sedia della fertilità.
POSTI LIMITATI!
INFO E PRENOTAZIONI:
L’itinerario si svolgerà venerdì 9 dicembre e sabato 10 dicembre alle ore 10, prenotazione obbligatoria entro mercoledì 7 dicembre alle ore 23 per il tour del 9 e giovedì 8 dicembre alle ore 23 per il tour del 10.
La visita si svolgerà con un minimo e un massimo di partecipanti, la conferma definitiva dello svolgimento del tour verrà data ai partecipanti il giorno precedente il tour, in mattinata.
La prenotazione è obbligatoria. Per prenotare, inviare un SMS o un whatsapp al numero 3492949722 oppure una mail all’indirizzo erika83e@gmail.com indicando numero di persone e recapito telefonico.
Contributo richiesto per la visita guidata: 20 euro a persona
ragazzi da 8 a 15 anni: 10 euro
Appuntamento in piazza Cavour, al di sotto della Porta San Gennaro, domenica 30 ottobre alle ore 10.
I posti sono limitati.
Tour guidato dalla dott.ssa Erika Chiappinelli, guida turistica abilitata della Regione Campania.
Link dell’evento: https://fb.me/e/25RJ3bHPc
 
SABATO 10 DICEMBRE 2022 DALLE ORE 10:00 ALLE 13:00
 

Dal Rione Sanità ai quartieri spagnoli, tra vichi e vicarielli

Partiremo da Porta San Gennaro, in piazza Cavour, per raggiungere quella che una volta era la necropoli della città, al di fuori delle mura. Scopriremo i vicoletti del Rione Sanità, i suoi palazzi settecenteschi, come il Palazzo dello Spagnuolo, la Chiesa di Santa Maria alla Sanità e il culto di San Vincenzo Ferrer. Ne approfitteremo anche per ammirare i murales e per parlare del progetto di rivalutazione del quartiere. Da lì raggiungeremo a piedi i quartieri spagnoli, il reticolo di vicoli alle spalle della famosa via Toledo. Costruiti negli anni ’30 del sedicesimo secolo, per volontà del viceré Pedro da Toledo, per poter stanziare le truppe spagnole, i quartieri hanno subito fino a qualche anno fa la pessima fama di zona pericolosa all’interno della metropoli partenopea. Grazie a numerosi interventi, la maggior parte dei quali “partiti dal basso”, i quartieri spagnoli sono oggi uno dei punti focali del turismo della città.
Vedremo il largo degli artisti, con il famoso murales di Maradona e la Iside di Francisco Bosoletti, il vico Totò, i murales di Cyop&kaf, parleremo della sedia delle edicole sacre e della “sedia della fertilità.
POSTI LIMITATI!
INFO E PRENOTAZIONI:
L’itinerario si svolgerà venerdì 9 dicembre e sabato 10 dicembre alle ore 10, prenotazione obbligatoria entro mercoledì 7 dicembre alle ore 23 per il tour del 9 e giovedì 8 dicembre alle ore 23 per il tour del 10.
La visita si svolgerà con un minimo e un massimo di partecipanti, la conferma definitiva dello svolgimento del tour verrà data ai partecipanti il giorno precedente il tour, in mattinata.
La prenotazione è obbligatoria. Per prenotare, inviare un SMS o un whatsapp al numero 3492949722 oppure una mail all’indirizzo erika83e@gmail.com indicando numero di persone e recapito telefonico.
Contributo richiesto per la visita guidata: 20 euro a persona
ragazzi da 8 a 15 anni: 10 euro
Appuntamento in piazza Cavour, al di sotto della Porta San Gennaro, domenica 30 ottobre alle ore 10.
I posti sono limitati.
Tour guidato dalla dott.ssa Erika Chiappinelli, guida turistica abilitata della Regione Campania.
Link dell’evento: https://fb.me/e/25RJ3bHPc
 
SABATO 10 DICEMBRE 2022 DALLE ORE 16:00 ALLE 18:30
 

Nelle viscere di Napoli: dal Museo dell’acqua al teschio con le orecchie

Gli ipogei di Napoli, tra cisterne, bombardamenti e culto dei morti.
Visitiamo la Napoli parallela, quella che si trova sottoterra.
Appuntamento nel cuore del centro di Napoli, all’esterno della Chiesa della Pietrasanta. Scopriamo perché si chiama così, e cosa raffigurano i marmi di epoca romana sul campanile. Ci addentriamo, poi, nella Napoli sotterranea, quaranta metri sottoterra, per scoprire le cisterne dell’acquedotto romano, che furono riutilizzate come rifugi antiaerei nel dopoguerra.
Il percorso all’interno del Museo dell’acqua è arricchito anche da una collezione di materiali vulcanici e di opere contemporanee.
Risaliremo comodamente in ascensore, e proseguiremo in direzione della chiesa di Santa Luciella, più nota come quella del “teschio con le orecchie”. Avete mai sentito parlare del culto delle capuzzelle, a Napoli?
Nei sotterranei di questa chiesa sono conservati diversi teschi, ma uno in particolare, grazie alle sue “orecchie” veniva considerato il più adatto ad ascoltare le preghiere dei napoletani.
Volete saperne di più? Non esitate a prenotare questo tour, alla scoperta dei misteri e delle leggende partenopee.
Durata del tour: due ore e mezza
Costo del tour: 25 euro a persona (biglietto di ingresso al Museo dell’acqua e alla chiesa di Santa Luciella inclusi).
ragazzi da 8 a 15 anni: 20 euro a persona, biglietti di ingresso inclusi.
I posti sono limitati per rispettare le norme anti-covid di distanziamento.
Si consiglia l’utilizzo della mascherina nei luoghi chiusi.
INFO E PRENOTAZIONI:
Appuntamento sabato 10 dicembre alle 16, all’esterno della Chiesa di Santa Maria della Pietrasanta.
La visita guidata ha posti limitati (come previsto dalle normative per contrastare il contagio covid) e si svolgerà con un minimo di prenotazioni, la conferma definitiva verrà data ai prenotati venerdì 9 dicembre, in mattinata.
Prenotazione obbligatoria entro giovedì 8 dicembre alle ore 23: inviare una mail a erika83e@gmail.com o contattare tramite sms o whatsapp il numero 3492949722
Fornire nome, cognome e recapito telefonico.
POSTI LIMITATI
L’itinerario è a cura della dott.ssa Erika Chiappinelli, guida turistica abilitata della Regione Campania
Link dell’evento: https://fb.me/e/3RfaUIus7
 
DOMENICA 11 DICEMBRE 2022 DALLE ORE 10:00 ALLE 13:00
 

Petraio e Rampe di Pizzofalcone – c’è chi scende e c’è chi sale

Due tour in uno! Attraverseremo i quartieri del Vomero e di Chiaia, percorrendo prima i gradini del Petraio, e poi, arrivati in Piazza del Plebiscito, salendo per le rampe di Pizzofalcone.
Sapete perché il Petraio si chiama così?Scopriamolo insieme, osservando dall’alto gli scorci più belli della città. Siete mai stati a Pizzofalcone? Conoscete villa Ebe, il capolavoro neogotico di Lamont Young a Napoli?
Prenotate il tour per scoprirne la storia!
Durata del tour: tre ore
Costo: 15 euro a persona
Obbligatorio portare la mascherina e mantenere il distanziamento.
L’itinerario è a cura della dott.ssa Erika Chiappinelli, guida autorizzata della Regione Campania
POSTI LIMITATI per le norme anti-contagio
Prenotazione obbligatoria entro venerdì 9 dicembre alle ore 23:
inviare una mail a erika83e@gmail.com o contattare telefonicamente (anche sms o whatsapp) il numero 3492949722.
Fornire nome, cognome e recapito telefonico.
Appuntamento domenica 11 dicembre alle ore 10 in via Cimarosa, al Vomero, Napoli, all’uscita della funicolare di Chiaia.
Il tour si svolgerà con un minimo e un massimo di partecipanti, la conferma definitiva verrà data il giorno precedente al tour.
link dell’evento: https://fb.me/e/31seRlRpG
Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità
Verified by MonsterInsights