“Se la campagna ‘Fermiamo i bugiardi’ davvero è rivolta a tutti, Maisto e il centrodestra rischiano di non riuscire a presentare liste alle prossime elezioni regionali.

Battute a parte, il consigliere farebbe bene a rileggere e verificare meglio le cifre che cita, prima di diffondere fantasiose suggestioni che sembrano effetto di quei pochi scampoli di caldo di questa curiosa estate. Un dato su tutti, relativo ai fondi europei: i target di spesa, dei quali si vanta l’eccellente risultato, sono stati raggiunti solo perché i programmi sono stati enormemente ridotti rispetto alla dotazione iniziale, con il FESR che è passato da circa 7 miliardi di euro a 4,57, e il FSE da 1,118 miliardi di euro a 868 milioni”.

Così in una nota il vicecapogruppo regionale del Partito Democratico, Antonio Marciano, replica a Giuseppe Maisto, presidente del gruppo “Caldoro Presidente” al Consiglio regionale della Campania.

“Per quanto attiene ai Grandi Progetti, che con la riprogrammazione pesano oggi per il 60 per cento sulla dotazione finanziaria, attendiamo ancora di capire cosa accadrà al Porto di Napoli, al Polo Fieristico o allo sviluppo della Banda Larga”, aggiunge l’esponente democrat.

“Maisto sostiene poi che la Campania ha aperto più cantieri di ogni altra regione, ma forse si riferisce ai lavori che si stanno ultimando per le stazioni del sistema metropolitano regionale o per le aree di interscambio, programmate dalla precedente amministrazione regionale”, prosegue il consigliere PD.

“Noto con dispiacere che il riposo estivo non ha giovato in termini di serietà e conoscenza effettiva dei problemi in cui versano le famiglie e le imprese della principale regione del Mezzogiorno”, conclude Marciano.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Verified by MonsterInsights