19 Maggio 2024

Angelo Coviello, organizzatore dell’evento: “Il recente pentimento di Schiavone segna un punto di svolta nella lotta alla criminalità organizzata e riafferma il ruolo fondamentale della Magistratura nel nostro sistema di giustizia”. 

 

NAPOLI – Un dialogo illuminante sul ruolo della Magistratura nella guerra senza quartiere contro la criminalità organizzata, ma soprattutto una conversazione che mette al centro la figura del magistrato come eroe moderno, spesso pronta al sacrificio per perseguire quell’obiettivo di Giustizia che lo Stato nella sua accezione più nobile deve garantire. C’è tutto questo in “Servitori di Stato”, serata organizzata dal Rotary Club Napoli Est in interclub con l’omonimo club di Napoli Nord e che si terrà il 23 aprile 2024 all’Hotel Vesuvio in via Partenope 45 (Napoli) a partire dalle 20.00. L’evento è patrocinato dalla Fondazione Antonino Caponnetto, ente che continua a promuovere i valori di impegno civile e lotta alla criminalità organizzata.

Al centro dell’incontro ci saranno le testimonianze di due magistrati emblema della lotta alle mafie e alla criminalità organizzata: Catello Maresca e Cesare Sirignano. “Catello Maresca, noto per il suo ruolo determinante nella lotta al clan dei Casalesi e nella cattura dell’ultimo capoclan Michele Zagaria, è un esempio di coraggio e integrità. La sua lotta contro la camorra e il suo contributo intellettuale alla comprensione dei legami tra criminalità organizzata e tessuto sociale ne fanno una figura di spicco nel panorama giudiziario italiano. Cesare Sirignano è ritenuto uno dei pilastri della Dda di Napoli ed è da ritenersi dai protagonisti della lotta alla camorra campana, contribuendo in maniera determinante a disarticolare il clan dei Casalesi ponendo fine a lunghe latitanze come quella di Antonio Iovine, di cui poi ha gestito la collaborazione con la giustizia, e di Giuseppe Setola e del suo commando interrompendo la scia di sangue della stagione stragista messa in atto nel 2008. Si distingue per la sua dedizione alla giustizia e per l’impegno nella diffusione dei valori di legalità, rappresentando un faro di speranza e un modello da seguire”, spiega Angelo Coviello, principale promotore dell’iniziativa. Che aggiunge: “Il recente pentimento di una figura storica della camorra come Francesco ‘Sandokan’ Schiavone, come rivelato da Cronache di Caserta, segna un punto di svolta fondamentale nella lotta alla criminalità organizzata da un lato, ma dall’altro riafferma il ruolo fondamentale della Magistratura nel nostro sistema di giustizia. Attraverso ‘Servitori di Stato’, vogliamo omaggiare e dare voce a coloro che, come i magistrati Maresca e Sirignano, rappresentano la frontiera avanzata di questa battaglia, testimoniando il loro impegno a favore di una società più giusta ed equa spesso mettendo a rischio sé stessi”.

Oltre ai due magistrati e a Coviello, presidente del Club Rotary Napoli Est e coordinatore del Gruppo Partenopeo, siederà al tavolo dei relatori Francesco Tavassi, presidente del Rotary Napoli Nord. Porterà i suoi saluti il governatore del Distretto Rotary 2101, Ugo Oliviero, sottolineando l’importanza dell’impegno civico e istituzionale.

“Il sacrificio personale e professionale che magistrati come Maresca e Sirignano compiono quotidianamente per la giustizia – spiega Coviello – riflette profondamente i valori rotariani di servizio, integrità e leadership. Questo impegno incondizionato verso il bene comune e la costruzione di una comunità più etica e giusta è in piena sintonia con l’ideale rotariano che incoraggia ogni socio a vivere secondo il principio di ‘Dare di sé prima di pensare a sé’. ‘Servitori di Stato’ non è solo un tributo a questi eroi della giustizia, ma anche un promemoria del valore intrinseco di tali sacrifici, che risuonano con la missione e i valori del Rotary di promuovere la pace e sostenere l’educazione”.

Evento riservato su prenotazione. Posti limitati.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità
Verified by MonsterInsights